_________________________________________________________________________________________________________

martedì 24 gennaio 2017

Luxury Block Pillows

Mi piace che la casa segua le stagioni; anche noi cambiamo umore a seconda del clima, e trovo che sia bellissimo trovare tra le mura domestiche frescura in estate e calde coccole d’inverno.
Questa storia nasce proprio da lì, dalla voglia di creare il posticino preferito che ci attende alla fine di una giornata, o della settimana, o in un momento difficile; un posto dove sentirsi accolti e coccolati, dove trovare il nostro piccolo grande piacere.

nerozuccaavorio6web

I cuscini con la tasca sono uno dei miei prodotti invernali più venduti, ma quest’anno volevo giocare con delle tinte unite, uniformi e compatte, con dei colori caldi ed eleganti, per realizzare dei cuscini che fossero anche un po’ dei quadri astratti. Ho cercato a lungo il tessuto adatto a rendere questo effetto, finché mi sono imbattuta nella lana di vigogna.

IMG_20160915_142012

Calda, morbidissima, con uno spessore sottile, ma dal tocco pieno. Preziosa come le nostre case, le nostre vite, le nostre abitudini.

turcheseprugnabluette10web

bluavoriozucca5web

Ho scelto nove colori, e li ho combinati secondo due modelli diversi: uno con la tasca quadrata, il classico, e l’altro a strisce, con una tasca più piccola.

grigioturchesebuette2web

Data la delicatezza del tessuto ho voluto scrivere le istruzioni per il lavaggio su una tag, con qualche curiosità sulla lana di vigogna.
Per ciascuna combinazione ho inventato una storia; piccole avventure quotidiane che succedono a tutti noi, sensazioni comuni a tante persone. Cose banali ma straordinarie perchè personali.

turcheseprugnabluette1aweb

Così mi piacerebbe che finissero le giornate dei Luxury Block Pillows, in un caldo abbraccio, nella tua casa.

IMG_20161104_100311

lunedì 5 dicembre 2016

Christmas Tutorial: Magazine Greeting Cards

Quest’anno l’ispirazione per il tutorial di Natale mi è venuta mentre cercavo idee per far realizzare dei biglietti d’auguri ai bambini della scuola materna di Michele.
L’altra molla che ha fatto scattare l’idea è stata la voglia di utilizzare un po’ delle pagine di vecchie riviste che colleziono da qualche anno: al momento di buttarle, sfoglio velocemente e raccolgo le pagine con un colore dominante o con pattern interessanti, e le raccolgo divise per colore in un faldone.

Il risultato è semplice ma d’effetto, e la realizzazione diventa veloce man mano che ci si lascia andare al fluire delle idee e al divertimento di mixare colori e texture.

tutorial biglietti7

Materiale Occorrente:
Vecchie riviste
Biglietti con buste colorati o bianchi
taglierina, forbici, punzonatrici
Colla
Pastelli o penne oro e argento o bianche

tutorial biglietti1

Ho scelto pagine con colori o texture natalizie ed invernali: rosso, verde, oro, bianco

tutorial biglietti9

Per il biglietto con le palle di Natale mi sono aiutata con il nastro adesivo come modello per ritagliare dei cerchi, disegnando poi a mano i fili con il pastello.

tutorial biglietti5

Per il biglietto con l’albero ho ritagliato delle strisce nella carta verde e le ho incollate in ordine decrescente, aggiungendo una stella irregolare sulla sommità

tutorial biglietti2

Per il pacchetto regalo ho incollato quattro semplici quadrati, disegnando il fiocco con pastelli oro e argento.

tutorial biglietti3

Nella loro semplicità questi biglietti sorprendono per l’impatto dei colori e per il dettaglio inaspettato delle texture, che li impreziosiscono graficamente.

tutorial biglietti6

E per chi non avesse riviste o ama uno stile un po’ più minimale, anche un semplice foglio bianco può animare un biglietto di carta Kraft con dei paesaggi invernali pieni di neve.

tutorial biglietti8

lunedì 12 settembre 2016

Potato Printing

I miei esperimenti di pittura su stoffa non si fermano, vanno avanti in sordina. Sono ancora lontana dal realizzare un vero disegno su tessuto, per quello ci sono altre abilità da acquisire, come l’occhio per la proporzione del disegno, la sua ripetibilità e l’insieme dei colori, ma qualche piccola soddisfazione l’ho raggiunta.

Una delle prime scelte che ho dovuto fare è il timbro con cui lavorare. Nei libri e su Internet, specie sui siti stranieri, si vedono materiali appositi da incidere per creare timbri, linoleum piuttosto che piastre di gomma, non facilissimi da trovare in Italia. Io poi sono una crosta, e voglio ottenere risultati in poco tempo, e non avendo ancora bene in testa il disegno da realizzare ho ripiegato su un supporto economico e alla portata di tutti, e cioè le patate.

Come i lavoretti della scuola materna, ma da grande.

DSC_2335ggg

Lo svantaggio più grosso del lavorare con le patate è che il timbro dura due giorni, ma per i progetti iniziali è perfetto: veloce e facile da realizzare, abbastanza resistente per sopportare una fase intensiva di stampa, trasferisce bene il colore. E se nel realizzare il timbro si sbaglia, si può preparare il purè per cena.

Per queste prime volte ho utilizzato gli avanzi di tessuto di altri lavori, con cui poi ho realizzato piccoli oggetti come pochette ed astucci.

Prima ho provato con un motivo ripetuto in modo casuale

IMG_20160220_151402ff

Poi ho sovrapposto altri colori e motivi.

IMG_20160222_150549

Ho provato anche disegni più “figurativi” e ho sperimentato i tappi di sughero come supporto per disegni circolari. E il sughero dura più di due giorni!

IMG_20160422_130305

In seguito ho provato con un pattern regolare

DSC_2339
IMG_20160513_121417

Il risultato mi piace e usare i colori mi diverte sempre molto. Una produzione del genere richiede molto tempo, quindi per pezze di tessuto più grandi ci vogliono altri strumenti. Su tutti i libri viene spiegato lo screenprinting, ovvero la serigrafia, ma non riesco mai a tradurre correttamente la dicitura del materiale occorrente, e così non so dove potrei acquistarlo in Italia.

Qualcuno mi sa aiutare? Avete frequentato o siete a conoscenza di corsi da suggerirmi?
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...